Scopa, mossa strategica: la trappola

Oggi introduciamo un’altra tattica furba nella scopa, la trappola. Si tratta di ingannare l’avversario, creando intenzionalmente sul tavolo una presa allettante per lui in modo che lasci a terra un’unica carta, quella come la nostra in mano! Esempio, sul tavolo c’è un fante ed una donna, noi sappiamo che i re sono ancora da uscire e tiriamo un due, preferibilmente di denari, in modo da allettare la presa donna più due col re. Noi in mano avevamo un fante, un due, un cinque. Scopa col fante quindi.

Deve in questo caso anche avverarsi la condizione che abbiamo carte allettanti per apparare la presa all’avversario ed avere la carta “jolly” per far scopa.

Dobbiamo a volte anche rinunciare a qualche carta denari, o anche, per dare forza a questo tipo di strategia, sacrificare un eventuale sette che già è a terra.

Lascia un commento